Forza Sport Primo Piano Primo Piano Forza Sport Volley

E’ caos… Mantova: errori e imprecisione alla sesta, la feldi Eboli impatta

Non bastano i passi del ballo della Feldi Eboli orchestrato da mister Cipolla per domare un ostico Kaos Mantova, nel giro di nove minuti  si danza con “Un (Fornari), Dos (Arrieta), Tres”, un triplo vantaggio che però svanisce tra fischi giusti e sbagliati. Quelli di un pubblico che sottolinea nel bene e nel male le gare al PalaDirceu, quelli che vengono da una terna arbitrale che ha spesso esacerbato gli animi di una gara tanto dura quanto corretta. Un pareggio che lascia l’amaro in bocca, soprattutto per gli sviluppi, ma il tabellino finale rispecchia quanto visto in campo.

PARTENZA A RAZZO, POI… – Come predetto, la prima frazione vede le volpi all’arrembaggio della porta difesa da Ricordi, apre Fornari che beffa l’estremo avversario spizzando un assist di Laion. Qualche minuto ed è Arrieta su schema da corner a spedire in rete l’invito di un Mancha in crescendo: 2-0 per la Feldi Eboli. Gli ospiti non reggono l’urto, ne approfittano i rossoblù terminando un’ottima azione corale con lo scambio Fornari-Tres che sancisce il gol di ques’ultimo: 3-0 a metà primo tempo. Un match che sembra in discesa ma a suonare la sveglia per i ragazzi di Milella è il palo centrato da Dimas e la successiva parata di Laion, che sembrano dare vigore alla manovra biancoazzurra. Tres si vede fischiare un contrasto che determina una punizione molto generosa, così Leleco accorcia su tiro libero, bucando l’accorso Fiuza; poco prima dell’intervallo la beffa su corner, un incolpevole Arrieta devia spiazzando Laion, il tap-in di Cabeça vale il 3-2. La ripresa si apre con la squadra di Cipolla vogliosa di aumentare il vantaggio: prima Fornari controlla e prova il golazo con una girata, poco dopo il bomber serve un accorrente Arrieta che viene atterrato in area tra le inutili proteste di pubblico e squadra. Il festival degli orrori non si è esaurito nella notte di Halloween appena trascorsa, gli arbitri giudicano regolare un chiaro retropassaggio a Ricordi, tant’è che lo stesso portiere stenta l’intervento di mano. Poco dopo sale agli onori delle cronache con un bell’intervento sulla puntata di Romano, che dà il via all’azione decisiva nell’economia dell’incontro: Fornari copre il pallone rientrando verso la propria area, Dimas da dietro lo tocca facendo franare il numero 9 rossoblù, per l’arbitro non c’è fallo, ne approfitta Cabeça per depositare in rete a pochi secondi dalla sirena. L’ultimo assalto è targato Laion, ma il suo destro finisce alto verso la curva, che si profonde in fischi e applausi al termine della sfida: gli uni per la direzione di gara, gli altri per tutti gli atleti in campo. Una sfida avvincente che si preannunciava difficile per i ragazzi cari al presidente Di Domenico, che hanno pagato lo scotto di qualche assenza (vedi Bagatini) e di rotazioni non al massimo delle condizioni (vedi i nazionali Ercolessi, Romano e Mancha e gli affaticati Arrieta e Poletto), onore agli avversari che non hanno mai mollato sino all’ultimo istante e usciti tra gli onori del pubblico ebolitano.

“NIENTE DRAMMI, TESTA ALLA COPPA” – Non le manda a dire Francesco Cipolla, l’allenatore della Feldi Eboli analizza la gara: “Veniamo da un periodo faticoso in cui non tutta la rosa è al meglio, per questo ho chiesto ai miei di partire forte per indirizzare la gara, e così è stato. Poi alcune decisioni arbitrali a dir poco discutibili hanno decretato che esaurissimo il bonus falli già a metà frazione, questo condiziona anche l’atteggiamento tattico della squadra costretta ad abbassarsi per evitare di concedere altro – così il tecnico rossoblù che prosegue -. Non siamo riusciti a chiudere sul doppio vantaggio, causa un vero e proprio gollonzo, siamo calati fisicamente nella ripresa e così, complice una decisione nuovamente discutibile loro hanno trovato il pareggio. Nessuna tragedia, abbiamo impattato contro una signora squadra, l’amaro in bocca resta per come si è evoluto il risultato, ma non facciamo drammi. Martedì saremo impegnati in Coppa della Divisione, ora ci riposiamo e poi cominceremo subito a pensare ad una competizione nella quale vogliamo dire la nostra“.

HARD NOVEMBER – La Feldi Eboli è al momento a due punti dalla vetta in campionato, una posizione a dir poco invidiabile, prossima sfida in casa del Real Arzignano, la cui posizione di classifica tradisce quanto visto in campo dai biancorossi. Una trasferta lunga e da affrontare con le giuste precauzioni e motivazioni, per un mese di novembre ricco di impegni: sette gare in 30 giorni. Martedì 5 novembre le volpi rossoblù saranno ospiti del Bernalda Futsal, in palio il pass per il turno successivo di Coppa della Divisione, gara fissata per le ore 18:00 al PalaCampagna della località materana.

FELDI EBOLI-KAOS MANTOVA 3-3 (3-2 p.t.)
FELDI EBOLI: Laion, Romano, Fornari, Tres, Boaventura
, Spisso, Arrieta, Saponara, Poletto, Ercolessi, Caponigro, Mancha, Fiuza, Giordano. All. Cipolla
KAOS MANTOVA: Ricordi, Leleco, Parrel, Mateus, Dimas, Kytola, Micheletto, Bueno, Di Guida, Salas, Cabeça, Gabriel, Fontaniello, Prado. All. Milella
MARCATORI: 2’24” p.t. Fornari (F), 8’16” Arrieta (F), 9’13” Tres (F), 14’10” t.l. Leleco (M), 18’46” Cabeça (M), 19’44” Cabeça (M)
AMMONITI: Caponigro (F), Boaventura (F), Ercolessi (F), Parrel (M), Mancha (F)
ARBITRI: Gianfranco Marangi (Brindisi), Massimo Tariciotti (Ciampino) CRONO: Giuseppe Galasso (Avellino)

Redazione Forza Sport

Forza Sport è un sito che ti tiene sempre informato sulle ultime notizie dedicate allo sport.

Lascia un commento

Clicca qui per lasciare un commento

Pubblicità

Pubblicità

unicef

Seguici su Facebook

Facebook Pagelike Widget

Pubblicità

Pubblicità

Pubblicità