Alimentazione Primo Piano Tutta Salute Tutta Salute

Come mantenere la linea durante le festività

Stuzzichini e antipasti, due primi e tre secondi, diversi contorni e poi i dolci, che non possono mancare. Chi l’ha detto che bisogna rimanere a stecchetto di fronte alle tavole imbandite per le festività? Ecco la lieta novella: puoi cucinare pranzi e cene belli da vedere e buoni da mangiare senza per forza eccedere con le calorie e con i grassi. Come? Aiutandoti con i trucchi e i consigli della cucina wellness. La filosofia di questo stile alimentare punta sui capisaldi della tradizione mediterranea (frutta, verdura, legumi, cereali, pesce, spezie, erbe aromatiche, olio extravergine di oliva) e si basa su due pilastri: le giuste quantità di alimenti da portare nel piatto e l’attenzione ai metodi di cottura.

Durante le festività bisogna mangiare di tutto con l’accortezza di non esagerare. Fondamentale, per chi sta ai fornelli, limitare l’uso dei condimenti e scegliere cotture salutari, come quella al forno (senza grassi) e al vapore, ma anche veloci come quella in padella. Queste sono in grado di salvaguardare le proprietà nutrizionali e salutistiche degli alimenti. Da evitare, e questo non soltanto durante le feste, portate al burro e fritti.

Frutta nelle portate principali: l’aggiunta di frutta, ad esempio arancia e melagrana, arricchisce i piatti di vitamine e di sostanze antinvecchiamento, riduce le calorie e fa scoprire colori e sapori nuovi.

Condimenti light: per non appesantire ulteriormente il menù evitare il burro. Non è necessario nemmeno per la mantecatura del riso infatti può essere sostituito con un frullato di verdure, ad esempio i porri, unito al parmigiano grattugiato. Per i secondi piatti e per gli antipasti si può dare preferenza al pesce, meno calorico rispetto alla carne e nella preparazione richiede minore quantità di condimento. Per insaporire i piatti utilizzare le spezie e le erbe aromatiche che consentono di utilizzare meno sale.

Organizzare i pasti in base alle occasioni: nei giorni di festa, a pranzo, evitare i carboidrati e preferire un secondo di pesce o carne magra accompagnato da un abbondante contorno di verdure. Questo consentirà di concedersi qualcosa in più durante i festeggiamenti, ma senza esagerare.

Qualità non quantità: orientarsi sui piatti che vale la pena assaggiare, quelli più particolari e sfiziosi. Attenzione alle quantità! Bastano piccoli assaggi!

Attenzione alle bevande: evitare bevande gassate, succhi di frutta e superalcolici perché hanno un potere calorico significante. E’ preferibile accompagnare il pasto con acqua ed un buon bicchiere di vino.

Un mare di dolci: torroni, cioccolatini, pandori e panettoni devono rappresentare   uno sfizio da concedersi ogni tanto.

Attività fisica: nei giorni di festa non bisogna farsi prendere dalla pigrizia. E’ sufficiente mezz’ora al giorno. Attenzione però! Potrebbe non bastare per “bruciare” tutte le calorie assunte con sfizi e dolcetti!

 

Katya Tarantino

Redazione TuttaSalute

Tutta Salute è un sito che ti tiene sempre informato sulle ultime notizie dedicate alla salute.

Lascia un commento

Clicca qui per lasciare un commento

Pubblicità

Pubblicità

Seguici sui social!

RSS
Facebook
Facebook
Twitter
INSTAGRAM

Pubblicità

Pubblicità

Pubblicità

Pubblicità

Cinema

Oroscopo


Pubblicità