Primo Piano Primo Piano Viaggiando Viaggiando Viaggiare in Europa

La top 10 dei parchi nazionali più popolari d’Europa

L’epoca del Romanticismo è finita da tempo, eppure ancora oggi sempre più persone continuano
a farsi trasportare dalla bellezza della natura. Dalla primavera all’autunno, in montagna si
possono trovare escursionisti dai colori neon e in alcune zone il leggero fruscio del vento si
mischia con lo sfrecciare delle mountain bike, lo scrosciare dei ruscelli e il mugolio soddisfatto
delle mucche. La natura pittoresca può essere vissuta particolarmente bene nei parchi nazionali:
aree protette dove il carattere originario del luogo viene preservato e dove l’influenza umana è
minima. In Europa ci sono diverse centinaia di parchi nazionali e meritano tutti di essere visitati!
Holidu, il motore di ricerca per case vacanza, con i dati di Google, ha creato una top ten dei
parchi nazionali più popolari. Lasciatevi ispirare e pianificate il vostro prossimo viaggio in uno dei
parchi nazionali più belli d’Europa!

1. Parco Nazionale di Snowdonia, Galles – 4,9 ★ su 18.522 recensioni
Il parco nazionale più popolare d’Europa si trova in Galles ed è davvero spettacolare: Snowdonia
non è solo il parco nazionale più antico del paese, ma ospita anche la montagna più alta, il Monte
Snowdon, e il lago più grande, il Lago di Bala. Il paesaggio lussureggiante si estende su
2000km², tra catene montuose, laghi limpidi e tanta aria fresca. Le rovine deserte offrono
esperienze mistiche, così come gli innumerevoli pascoli di pecore e la vista di valli pittoresche,
che completano l’idillio. Non vi piacciono molto le lunghe escursioni e gli impegnativi tour in
montagna, ma volete vivere l’impressionante paesaggio dal punto più alto? Nessun problema,
basta prendere l’unica ferrovia pubblica a cremagliera del Regno Unito fino alla vetta di 1.085m
del Monte Snowdon. La locomotiva a vapore parte da metà marzo a fine ottobre e supera un
dislivello di circa 1.000m. Una volta raggiunta la cima, capirete sicuramente perché i gallesi
hanno chiamato questo parco Eryri: la Terra dell’Aquila.

Consiglio di Holidu: Fate attenzione al mostro del Lago di Bala. “Teggie” (dal nome gallese del
lago: Llyn Tegid). Si dice che non stia combinando nulla di buono.

2. Parco Nazionale di Bieszczady, Polonia – 4,9 ★ su 10.295 recensioni
Il secondo posto va al Parco Nazionale di Bieszczady in Polonia, che si estende per 292 km² ed è
uno dei paesaggi più incontaminati d’Europa. Il motivo è triste: nel 1947, infatti, circa 100.000
abitanti dei villaggi circostanti sono stati reinsediati con la forza nell’ambito dell'”Operazione
Vistola”. Di conseguenza, il parco è lontano dalla civiltà ed è abitato principalmente da animali:
orsi, lupi, linci e bisonti, che vivono in un vero paradiso. Dato che il 70% del parco è chiuso ai
visitatori, gli animali e la natura sono in gran parte indisturbati. Chi visita quest’area protetta e
percorre i sentieri all’interno troverà un paesaggio quasi incontaminato e una pace dei sensi
assoluta. Fiumi pittoreschi serpeggiano davanti a dolci colline e non si scorge anima viva per
diversi chilometri. Questo parco è un’ottima alternativa alle affollate calamite turistiche!
Consiglio di Holidu: A Wetlina, che è un ottimo punto di partenza per le escursioni nel parco, si
trova un ristorante intimo e rustico: Chata Wedrowca, aperto da inizio maggio fino a fine ottobre,
questo posticino incanta i suoi ospiti con meravigliose frittelle ai mirtilli. Un must-have per tutti i
palati più golosi!
3. Parco Nazionale di Rila, Bulgaria – 4,9 ★ su 7.990 recensioni
Il podio dei parchi nazionali europei più popolari si chiude con Rila in Bulgaria. L’area protetta si
estende su 80.000 ettari, che comprendono la montagna più grande della Bulgaria (Musala,
2.925m), 120 laghi dell’era glaciale, e ancora di più durante lo scioglimento della neve, e
numerosi sentieri escursionistici davvero spettacolari. Per un’esperienza naturalistica speciale è
consigliabile iniziare l’escursione passando davanti ai sette laghi di Rila. Il panorama, che ci si
può godere da cui è incredibile e vi farà dimenticare tutto il resto! Scoprite con i vostri occhi i nomi
dei laghi che si chiamano Tear, Kidney o Twin. A 1147 m sul livello del mare si trova il monastero
di Rila risalente al X secolo, patrimonio mondiale dell’UNESCO e uno dei più grandi monasteri
ortodossi del mondo. Altri oggetti di particolare interesse sono l’unico geyser attivo dell’Europa
sudorientale a Saparewa Banja, a nord, e le piramidi di argilla a Stob ai confini del parco
nazionale.
Consiglio di Holidu: Coloro che puntano in alto devono portare vestiti caldi per la maggior parte
dell’anno. Nove mesi all’anno, la temperatura nella parte superiore del Musala è sotto zero. In
estate rimane fresco e raramente supera i 15°C.
4. Parco Nazionale di Ordesa e Monte Perdido, Spagna – 4,9 ★ su 7.795 recensioni
Se vi piacciono i film di fantasia, amerete il paesaggio del Parco Nazionale di Ordesa e Monte
Perdido! I pendii brulli delle montagne, in alcuni punti dai colori abbaglianti, ricordano la regione
desolata del Mordor del Signore degli Anelli. La sensazione è rafforzata dalla posizione del parco
nazionale nella regione di Aragona e dal monte Monte Perdido, letteralmente “Montagna
Perduta”, che dà il nome al parco. Il Parco Nazionale è anche chiamato il Grand Canyon di
Spagna, appartiene al patrimonio mondiale dell’UNESCO e ha molto da offrire! Valli pittoresche
circondate da aspre catene montuose, profonde gole, cascate scroscianti e magnifici punti
panoramici, che aspettano solo di essere scoperti. Durante i mesi estivi, solo gli autobus ufficiali
sono ammessi nel Parco Nazionale, ma la maggior parte della zona deve essere esplorata a
piedi: il modo perfetto per immergersi nella natura!

Consiglio di Holidu: Dio solo sa da dove vengono tutti gli uccelli che si trovano qui! Nella valle di
Escuain i curiosi hanno la possibilità di osservare gli avvoltoi e cacciare gli uccelli che nidificano
qui.

5. Parco nazionale della Svizzera Sassone, Germania – 4,9 ★ su 5.897 recensioni
Con il Parco Nazionale della Svizzera Sassone, anche la Germania viene rappresentata nella top
ten dei parchi nazionali più popolari in Europa. Il paesaggio roccioso delle montagne di arenaria
delle Elbsandsteingebirge non ha rivali in Germania e il motto del parco nazionale: “Rocce
bizzarre, gole selvagge” rende certamente giustizia all’aspetto caratteristico del paesaggio. Chi
visita la Svizzera Sassone e percorre le tappe della famosa Via dei Pittori, capirà subito come
Caspar David Friedrich e altri romantici hanno preso ispirazione per creare i loro capolavori. Il
Parco Nazionale è costituito da tre zone protette e da una zona centrale. In quest’ultima si
applica un divieto rigoroso, e chi si allontana dai percorsi deve aspettarsi una multa. C’è
comunque molto da scoprire sui sentieri segnalati: passeggiate attraverso l’area del bastione, con
vista sul famosissimo ponte di Bastei e godetevi lo splendido panorama sul Table Mountain
Lilienstein. Non dimenticherete questa esperienza suggestiva e, chissà, magari dopo potrete
dipingere il vostro quadro?
Consiglio di Holidu: Nel parco nazionale è consentito trascorrere la notte all’aperto sulla roccia.
Questa tradizione dell’Erzgebirge è tradizionalmente riservata agli alpinisti.
6. Parco Nazionale dei Monti Stołowe, Polonia – 4,9 ★ su 5.752 recensioni
Formazioni rocciose spettacolari vi aspettano anche nel Parco Nazionale dei Monti Stołowe, dove
le loro forme bizzarre in pietra arenaria e strutture mozzafiato di Table Mountain porteranno i
visitatori in un mondo fantastico. Il parco di quasi 64 km² è costituito quasi completamente da
foreste, che invitano a lunghe passeggiate. Il punto culminante assoluto del parco nazionale sono
le “rocce di funghi”, chiamate così perchè si ergono come funghi di grandi dimensioni nella
foresta e intensificano la sensazione di essere in una favola. Inoltre, la città rocciosa e il labirinto
di roccia attirano grandi e piccini. Da visitare anche la montagna più alta del parco, la Szczecinek
Wielki (919 metri). L’imponente Table Mountain si è formata negli ultimi 70 milioni di anni
soprattutto dal vento e dall’acqua.
Consiglio di Holidu: Non lontano dall’area protetta è possibile visitare la Kapliczka czaszek
(Cappella del Teschio) a Czermna. Secondo una tradizione iniziata probabilmente nel XII secolo,
è decorata con le ossa di oltre 3.000 persone e nella cripta ci sono circa 21.000 altre ossa.
7. Parco Nazionale Durmitor, Montenegro – 4,9 ★ su 5.483 recensioni
Chi cerca un’avventura troverà ciò che cerca nel Durmitor National Park. Avete sempre voluto
provare sport estremi? Allora buttatevi in una delle seguenti attività, che questo parco nazionale
offre ai suoi visitatori: Parapendio, rafting, dirt bike o volare con la zip line sopra la gola del Tara:
qui tutto è possibile! Naturalmente, il massiccio montuoso, con 48 cime di oltre 2.000m di altezza,
può essere esplorato anche in tutta tranquillità e in inverno il comprensorio sciistico attira gli
amanti degli sport invernali. In questo patrimonio mondiale dell’UNESCO, ognuno ha il suo
valore! Le maggiori attrazioni sono sicuramente il Lago Nero vicino a Zabljak, che con il tempo
adatto riflette il paesaggio circostante, e la Gola della Tara, che misura 1300 m nel punto più
profondo. Questa gola, la più profonda d’Europa, è attraversata da un ponte lungo 365 m, che
offre una vista spettacolare! Ma chi soffre di vertigini dovrebbe considerare se una sola immagine
del ponte panoramico non è sufficiente.

Consiglio di Holidu: L’origine del nome “Durmitor” non è documentata, ma probabilmente deriva
dalle parole celtiche “dru mi tore”, che significano letteralmente “montagna piena d’acqua”.

Questo è vero in ogni caso: ci sono, infatti, oltre 18 laghi glaciali nel parco nazionale.
8. Parco Nazionale Monte Olimpo, Grecia – 4,9 ★ su 2.191 recensioni
Ci stiamo muovendo nel regno degli dei con l’ottavo posto nella classifica dei parchi nazionali
europei più popolari. Il leggendario Olimpo è stato dichiarato il primo parco nazionale della Grecia
nel 1938. Secondo antichi miti, Mytikas, la vetta più alta dell’Olimpo (2.918 m) era il luogo dove si
incontravano gli dei, e Stefani (2.909 m), la vetta leggermente più bassa, era il trono di Zeus, il
padre degli dei. Se si arriva a queste vette, si ha la sensazione di essere quasi in cima al mondo!
Altre due cime a quote simili sono lo Skolio (2.911 me) e lo Skala (2.866 m), che delizieranno
anche gli alpinisti. Informazioni su sentieri escursionistici, monasteri e siti antichi della zona, su
piante e animali autoctoni, si trovano nel Centro Visite vicino a Litochoro. Il luogo è anche un
ottimo punto di partenza per le vostre escursioni.

Consiglio di Holidu: Un evento speciale è l’annuale Olympus Marathon, che dà vita alla
mitologia greca: Il percorso, che parte da Dione ai piedi del Monte Olimpo, ricorda il
pellegrinaggio degli antichi greci, che ogni anno salivano sul trono di Zeus in suo onore. Il
percorso è lungo 44 km e si estende su 3.200 m di altitudine.

9. Parco Nazionale Jotunheimen, Norvegia- 4,9 ★ su 2.058 recensioni
Dagli dei ai giganti: Il Parco Nazionale Jotunheimen in Norvegia è conosciuto come “l’Impero dei
Giganti”, con oltre 250 vette, che superano i 1.900 m di altezza. La cima più alta è il
Galdhøpiggen (2.469 m). Le vette più alte di questo parco nazionale non sono necessariamente
le destinazioni più popolari; Tra la metà di giugno e la metà di settembre, i visitatori del parco si
fanno strada, infatti, in gran numero lungo la cresta del Besseggen: si tratta di circa 17.000
persone al mese! Gli sforzi sono ricompensati da una magnifica vista sul fiume, sui laghi di
montagna e sulle bellissime vette. Chi preferisce la solitudine dovrebbe visitare valli meno
conosciute, come ad esempio Lei Rungs Dalen, che non è affatto meno pittoresca. Ciò che la
natura ha creato in questo parco nazionale è davvero da togliere il fiato!
Consiglio di Holidu: Non solo la natura è straordinaria, nel Parco Nazionale Jotunheimen potete
anche osservare animali, che potrebbero non essere un luogo comune per voi: renne e alci sono
un classico, ma si possono vedere anche i lemming. Attenzione: secondo alcuni rapporti i
lemmings non sono timidi per niente e possono anche mordere.
10. Parco Nazionale Vikos-Aoos, Grecia – 4,9 ★ su 1.869 recensioni
La Grecia, come la Polonia, è rappresentata da due parchi nazionali in questa classifica e chiude
la top ten con il Parco Nazionale Vikos Aoos, situato in una regione chiamata Zagori. Il Parco
Nazionale prende il nome da due gole, di cui la Gola di Vikos è la più conosciuta – in parte perché
è nel Guinness dei primati. La ragione: il rapporto tra il punto più profondo e la larghezza più
bassa è il più grande del mondo. Una scala di pietra storto piena di serpentine, i gradini di
Vradeto, conduce direttamente nella gola. Affascinante: i 45 villaggi della regione di Zagori sono
collegati da vecchi ponti ad arco in pietra e tortuosi sentieri degli asini. Oggi costituiscono la rete
di percorsi per escursioni giornaliere e tour di più giorni e offrono panorami idilliaci, che riportano
al Medioevo.

holidu.it Il tuo motore di ricerca per case vacanza!

 

 

Redazione Viaggiando

Forza Sport è un sito che ti tiene sempre informato sulle ultime notizie dedicate ai viaggi.

Lascia un commento

Clicca qui per lasciare un commento

Pubblicità

Pubblicità

unicef

Seguici sui social!

RSS
Facebook
Facebook
Twitter

Pubblicità

Pubblicità

Pubblicità

Cinema

Oroscopo


Pubblicità