4 Zampe Primo Piano Primo Piano You Donna You Donna

Addestrare il proprio amico a 4 zampe

Vivere con un cane è sempre una bella esperienza. Ma per renderla ancora più unica e speciale, è necessario che il tuo amico a 4 zampe impari a eseguire alcuni semplici movimenti per rendere migliore la convivenza.

Chi sceglie di educare il proprio cane deve sapere che si tratta di un processo costante giornaliero. L’educazione riguarda sia il cane che il padrone. Infatti quest’ultimo, dovrà prima imparare il significato dei segnali che manda il suo cane in modo da riuscir intervenire su comportamenti poco appropriati.

È molto importante saper capire cosa il cane sta cercando di dirci in alcuni momenti e cercare di aiutarlo e di dargli ciò di cui ha bisogno.

Alcun proprietari pensano che per riuscire ad addestrare un cane sia necessario fagli capire chi comanda, utilizzando spesso un educazione rigida fatta di punizioni sia fisiche che verbali. In questo modo però  si rischia di ottenere, da parte del cane, delle reazioni difensive dettate dalla paura. Parliamo di cani che, spaventati dalla situazione, si avventano sul padrone , mordendolo.

Per questo bisogna sapere che, la maggior parte dei comportamenti negativi nei cani, è causata da una cattiva comunicazione che questo ha con il proprietario.

Applicare delle punizioni, inoltre, può persino peggiorare le cose e rendere ancora più nervoso il cane.

Educare il proprio cane deve essere un’esperienza gratificante e divertente. I cani hanno la capacità di assimilare in fretta ogni insegnamento a qualsiasi età.

chi decide di prendere un cane che ha pochi mesi di vita, è bene che decida di addestrarlo fin da piccolo.

È importante seguire due regole: i comportamenti corretti devono essere premiati, mentre, quelli scorretti devono essere ignorati o interrotti con un secco NO oppure con un qualcosa che lo distrae da ciò che sta facendo in quel momento.

8 sono gli errori più comuni in un’educazione fai da te:

– lodare troppo un cane dopo un esercizio;

– pretendere che il cane capisca quando si spiega un esercizio a voce;

-evitare l’addestramento in situazioni difficili per lui;

-premiare il cane nei momenti giusti;

– addestrare più cani nello stesso momento;

– sessioni troppo lunghe di addestramento;

– avere un comportamento nervoso e agitato;

– ignorare un problema o un disturbo del comportamento.

Nel caso in cui risulta difficile seguire tutte queste regole, è necessario rivolgersi a degli addestratori professionisti che organizzano corsi in cui ottenere ottimi risultati.

 

Redazione You Donna

You Donna è un sito che ti tiene sempre informato sulle ultime notizie dedicate alle donne.

Lascia un commento

Clicca qui per lasciare un commento

Pubblicità

Pubblicità

unicef

Seguici su Facebook

Facebook Pagelike Widget

Pubblicità

Pubblicità

Pubblicità

Oroscopo