Attualità Primo Piano

30 anni dalla caduta del muro di Berlino

Il muro di Berlino, nato per fermare l’esodo della popolazione della Repubblica Democratica tedesca verso la Repubblica Federale di Germania, è stato costruito il 13 agosto del 1961 e distrutto il 9 novembre 1989.

Giaà il nome ufficiale , ‘’barriera di protezione antifascista’’, aveva come scopo quello di difendere i tedeschi orientali da quelli occidentali. Questo era possibile grazie a una costruzione lunga quasi 155 chilometri alta 4 metri, circondato da rotoli di filo spinato.

Le vittime che hanno cercato di attraversare il muro furono 138, anche se si stima che almeno 5 mila persone siano riuscite a scavalcarlo e poi a fuggire. Si tratta di cifre di cui non i ha la piena certezza.  Chi è riuscito a fuggire hanno attraversato il canale di Teltow nascondendosi in automobili o attraversando dei tunnel realizzati da volontari contrari alla presenza del muro.

Dopo 28 anni dalla sua costruzione, il 9 novembre fu concessa maggiore libertà di spostamenti ai suoi cittadini, in modo che i tedeschi dell’Est avrebbero potuto recarsi anche nella Germani dell’Ovest. Tra l’11 e il 12 novembre i primi pezzi di muro iniziarono a cadere; ma solo il 22 dicembre la barriera fu abbattuta definitivamente.

Ai giorni d’oggi del muro di Berlino restano solo alcuni pezzi che i tedeschi hanno voluto conservare come un pezzo della propria storia e cultura.

Redazione TgYou24.it

Tgyou24.it è un quotidiano online che ti tiene sempre informato sulle ultime notizie.

Lascia un commento

Clicca qui per lasciare un commento

Pubblicità

Pubblicità

unicef

Seguici sui social!

RSS
Facebook
Facebook
Twitter

Pubblicità

Pubblicità

Pubblicità

Cinema

Oroscopo


Pubblicità