Primo Piano Primo Piano Tutta Salute Salute e Benessere Tutta Salute

Sintomi e cure della calcolosi

Uno dei consigli che ci sentiamo sia da dottori che da amici e parenti, è quello di bere molta acqua.

Soprattutto in estate, è buon’abitudine reidratarsi con un minimo di 2 litri di  acqua al giorno.

Bere molta acqua è una cosa che dovremmo fare sempre, non solo in estate.

L’acqua, passando attraverso il nostro organismo, aiuta a eliminare le impurità che potrebbero creare di problemi, più o meno dolorosi.

Uno di questo potrebbe essere la presenza di calcoli, sia nell’uomo che nella donna. La calcolosi è una patologia molto frequente che colpisce l’apparato urinario.

Questo consiste nella formazione di aggregati di minerali e di sostanze organiche che possono ostruire le vie escretrici.

Questi tipi di calcoli, possono comparire lungo tutta la lunghezza dell’apparato urinario. Ma i più colpiti sono i reni e l’uretere.

La calcolosi colpisce molto spesso gli uomini che hanno una fascia d’età compresa tra i 30 e i 69 anni. Le cause spesso sono da attribuirsi a: lavori sedentari, esposizione ad alte temperature, obesità, presenza di malformazioni renali e, infine, a una scarsa assunzione di acqua.

Il dolore provocato da un calcolo, è facilmente riconoscibile. Si tratta di un dolore molto intenso e acuto, molto spesso accompagnato da nausea, vomito o malessere generale.

Per avere una diagnosi precisa, basta rivolgersi ad un urologo. I più competenti nel settore possono essere contattati tramite il sito CURA centro di urologia avanzata.

L’urologo Milano ti aiuterà subito a capire si si tratta di una colica renale o ureterale.

La colica renale provoca un dolore costante alla parte bassa della schiena che si estende verso il fianco e nella arte anteriore.

La colica ureterale provoca un dolore intermittente nei punti in cui si trova il calcolo. Il dolore può essere localizzato lungo tutta l’uretere, partendo dal fianco fino all’inguine.

Infine può essere diagnosticata anche una calcolosi vescicale che si presenta nel momento in cui si trova sangue nelle urine e si ha dolore e difficoltà nella minzione. Uno dei sintomi di questo problema è anche l’aumento dello stimolo a urinare durante la notte.
l’urologo ti aiuterà a curare ogni tipo di calcolo. La risoluzione del problema dipende dalla dimensione e dalla composizione chimica dell’impurità presente, ma anche dalle caratteristiche del paziente.

Ci sono molte terapie a riguardo; queste possono essere terapie espulsive oppure tramite agenti che aiutano a dissolvere il calcolo. Le varie procedure possono essere più o meno invasive.

Sarà l’urologo a consigliare la cura più adatta a ogni situazione.

 

Redazione TuttaSalute

Tutta Salute è un sito che ti tiene sempre informato sulle ultime notizie dedicate alla salute.

Lascia un commento

Clicca qui per lasciare un commento

Pubblicità

Pubblicità

unicef

Seguici sui social!

RSS
Facebook
Facebook
Twitter
INSTAGRAM

Pubblicità

Pubblicità

Pubblicità

Cinema

Oroscopo


Pubblicità