Tecnologia

Novità vendita immobile donato: il parere del notaio online

Cosa chiedere al notaio online se si è interessati all’acquisto di un immobile ricevuto in donazione? Che rischi per l’acquirente e cosa potrebbe cambiare dal 2019?

La consulenza del notaio online sull’acquisto di immobili ricevuti per donazione verte soprattutto sui rischi per l’acquirente connesso a questo passaggio. In ambito immobiliare questa è notoriamente una fattispecie delicata. Tuttavia le cose potrebbe cambiare a vantaggio del futuro acquirente grazie ad un emendamento contenuto nella Legge di Bilancio 2019.

<h2>Quali verifiche fa il notaio online in caso di immobile donato</h2>

Se vi siete rivolti ad un notaio online perché in dubbio se acquistare una casa donata, quest’ultimo vi avrà sicuramente illustrato i termini entro cui gli eredi legittimari del donante, possono contestare l’atto di donazione con azione di riduzione. Rispettivamente 20 dalla trascrizione della donazione nei pubblici registri immobiliari e 10 anni dalla morte del donante. Se non sono trascorsi questi termini, il notaio tendenzialmente metterà in guardia il cliente (che potrebbe avere probabilmente anche difficoltà a vedersi approvato il mutuo ipotecario).

<h2>Vendita casa donata, più tutele per chi compra: cosa prevede la Legge di Bilancio 2019</h2>

Un emendamento approvato dalla quinta commissione della Camera al disegno di legge di Bilancio 2019, introduce un sistema più semplice per evitare che i terzi acquirenti possano avere problemi con i familiari che si reputino danneggiati dalla donazione, fino a rischiare di dover restituire l’immobile. In pratica la modifica allo studio tutela i diritti dei terzi acquirenti anche di fronte alle contestazioni di familiari e eredi del donante. Resta fermo l’obbligo di compensazione per il donatario, qualora venga comprovata la lesione alla quota legittima. Se il donatario risultasse impossibilitato al risarcimento, questo ricadrà su colui che ha beneficiato del dono, ma solamente nei limiti del vantaggio che ne ha ottenuto.

Va segnalato che, se anche l’emendamento dovesse essere approvato, la nuova tutela non si applicherà alle successioni precedenti e non avrà carattere retroattivo su eventuali consulenze notarili online in questo ambito.

Prima di firmare un rogito per una casa donata dunque, resta sempre consigliabile prendere un appuntamento presso uno studio notarile oppure chiedere la consulenza di un notaio online.

Redazione TgYou24.it

Tgyou24.it è un quotidiano online che ti tiene sempre informato sulle ultime notizie.

Lascia un commento

Clicca qui per lasciare un commento

Pubblicità

Pubblicità

unicef

Seguici sui social!

RSS
Facebook
Facebook
Twitter
INSTAGRAM

Pubblicità

Pubblicità

Pubblicità

Cinema

Oroscopo


Pubblicità