Ambiente

da lunedì rischio nubifragi, temporali e grandine

Analisi: l’approfondimento di una saccatura atlantica verso il comparto europeo occidentale ha determinato il richiamo sul Mediterraneo centrale e sull’Italia di un promontorio anticiclonico di matrice africana che sta portando bel tempo e temperature al di sopra delle medie stagionali. E’ una situazione destinata ad avere una storia in tutto l’arco del weekend e anche per l’inizio della nuova settimana manon per tutta la Penisola. L’area di saccatura infatti si porterà gradualmente verso est finendo con il lambire anche le nostre regioni settentrionali.

TENDENZA METEO: prime avvisaglie del peggioramento già domenica con alcuni temporali, anche forti sulle Alpi occidentali e localmente anche su alcuni tratti di pianura del Nord ma sarà nella giornata di lunedì che l’avvicendamento della saccatura determinerà le condizioni per avere un marcato peggioramento del tempo con temporali diffusi, forti e spesso con grandine e colpi di vento stante il netto contrasto tra l’aria fresca nord atlantica e il caldo intenso preesistente causato dall’anticiclone africano. In particolare saranno Valle d’Aosta, medio-alto Piemonte e Lombardia nord occidentale le aree a maggior rischio, ma occasionalmente i fenomeni potranno interessare anche il resto del Nord, soprattutto restante Lombardia e Piemonte, Alpi e Prealpi orientali, Veneto occidentale e più sporadicamente la Liguria, qui in particolare avremo una copertura nuvolosa bassa anche diffusa.

CALDO E AFA ALTROVE: In netto contrasto con quanto accadrà su alcune zone del Nord, il resto della Penisola continuerà ad essere interessato da un massiccio promontorio anticiclonico di matrice africana che porterà tempo stabile e molto caldo con temperature massime che potranno raggiungere su alcune zone del Sud e localmente anche al Centro i 34-35° o persino superiori. In aggiunta, il richiamo umido meridionale causato dall’arrivo dell’area di saccatura al Nord favorirà tassi di afa parecchio elevati sulle regioni tirreniche e la sardegna con indice di calore elevati e temperature apparenti percepite fino a 40°. AL contrario le temperature si manterranno fresche al Nordovest e sui settori coinvolti nel maltempo con massime raramente superiori ai 25°.

 

Redazione TgYou24.it

Tgyou24.it è un quotidiano online che ti tiene sempre informato sulle ultime notizie.

Lascia un commento

Clicca qui per lasciare un commento

Pubblicità

Pubblicità

unicef

Seguici sui social!

RSS
Facebook
Facebook
Twitter
INSTAGRAM

Pubblicità

Pubblicità

Pubblicità

Cinema

Oroscopo


Pubblicità