Attualità

Presidio e Distaccamento

Presso il Distaccamento dell’Aereonautica Militare di Torre a mare, si trascorrono ore serene, c’è lo spazio per gli anziani, dove una partita a Burraco o un giro, a Scopa, che fa trascorrere veloce la mattinata, dei fedeli e affezionati frequentatori del lido del distaccamento militare. Luogo dove, non manca la vera serenità per  temprarsi al sole e all’aria pulita che si respira, è un modo di prepararsi alla stagione delle piogge, dei venti di maestrale, di cui è soggetta in special modo nella stagione invernale, spesso e volentieri la nostra  città di Bari.

Designato a Capo del Plesso del distaccamento, sempre presente tra noi e nello stesso tempo ottemperando al professionale compito di Responsabile dell’intera area, è il Tenente Colonnello D’Ambruoso Francesco, responsabile dell’intera struttura, coadiuvato da due Primi Luogotenenti, Allegrini Domenico e Lessa Massimo, da tre Luogotenenti semplici, Alemanno Maurizio, Peluso Luigi e Urbano Damiano, dal Maresciallo Capitanelli Maurizio, da uno S.M.G. Maiorano Nicola, e da due,

1 A.C.S. Alizzi Angelo e Traiani Alessandro.

Plauso a tutti i presenti dell’Arma, che riescono a monitorare tutti  gli utenti, senza essere ossessivi, anzi affiancandosi ai  più, e aiutando gli anziani nel sistemarsi sulla piazzetta al coperto.

La vecchia struttura, ampliata e modernizzata, regge al continuo via vai dei frequentatori, riesce ancora, ad accogliere  quotidianamente e maternamente,  una media di circa novecento presenze, tra adulti, anziani  e piccoli.

Spazio per i giovani, ma ancor più per i piccoli ospiti, che più dei grandi, hanno bisogno del loro spazio vitale, essenziale per il sereno rilassamento dei genitori.

Spesso una musica suadente, accompagna il breve sonno dei piccoli, mentre i grandi tra una lunga e rilassante nuotata, una chiacchierata, una partita veloce  con il vicino di ombrellone, riescono simpatizzare e a scoprirsi amici di vecchia data, o addirittura compagni, per aver frequentato la stessa scuola da ragazzi.

Dopo un sostanzioso pasto, per i più piccoli, c’è la Baby dance, una corsa veloce per i genitori, che vogliono assistere alle danze dei piccoli e piccolissimi danzatori, che promettono alla lontana, di diventare primi ballerini sul proscenio della spiaggia.

Il Gong suona, si corre all’appello, tutti in fila i Professionisti della danza, della “Bailador”, Nico, Marco e Sharon, sono pronti già sulla scena, tutti i bimbi accorrono e non solo, anche nonni e genitori seguono la scia, solo per curiosità o per fermare la scena, sul telefonino personale.

Con estrema serietà I bimbi e non solo, seguono i maestri che hanno iniziato a muovere i primi passi di danza, pronti in fila indiana e ben inquadrati, si muovono senza distogliere lo sguardo dai ballerini professionisti, imitandoli con le loro movenze di attori e ballerini nati, facendo affiorare sulle labbra degli adulti, sorrisi di compiacimento per quei due minuti di serenità.

Un grazie sincero ai rappresentanti del gruppo “Bailador”, per aver dato ogni giorno a tutti, noi, un segno tangibile di bella musica e allegria.

Il tramonto è alle porte, tutti riprendono la via del ritorno a casa, mentre i piccoli cullati dal dondolio delle macchine, iniziano già a sognare per il giorno dopo, Le bandiere, il bagno, la danza, gli amici, i militari, il pallone, il mercatino dell’usato, i nuovi amici del domani, mentre per la loro giovane età, la vita scorre serena.

Anna Sciacovelli

Pubblicità

Pubblicità

unicef

Seguici sui social!

RSS
Facebook
Facebook
Twitter
INSTAGRAM

Pubblicità

Pubblicità

Pubblicità

Cinema

Oroscopo


Pubblicità