Alimentazione Primo Piano Primo Piano Tutta Salute Tutta Salute

Le cialde di caffè fanno male?

Attorno alle cialde di caffè aleggia un certo alone di mistero che è dovuto soprattutto alla credenza secondo la quale esse siano dannose per la salute umana o addirittura cancerogene. A questo proposito, vale la pena di menzionare i risultati di una ricerca che è stata condotta da Il Salvagente che ha preso in esame ben 11 differenti tipologie di capsule di caffè: ebbene, si è scoperto che all’interno di nessuna di esse c’erano bisfenolo e ftalati, vale a dire le sostanze che, secondo le dicerie, avrebbero potuto aumentare la probabilità di avere a che fare con forme tumorali.

Il caffè in cialde è sicuro

Che si scelga il caffè borbone o di qualsiasi altro marchio, pertanto, non c’è niente di cui preoccuparsi e si può avere la certezza di consumare un prodotto sano e sicuro sotto il profilo sanitario. Ma non è tutto, perché secondo l’esame de Il Salvagente nessuno dei prodotti che è stato analizzato ha fatto riscontrare la presenza di pesticidi. La ricerca si è focalizzata soprattutto su acrilammide e furani, in relazione alle procedure di torrefazione e alle temperature raggiunte dai chicchi di caffè. Ebbene, anche da questo punto di vista non c’è motivo di temere effetti tossici sul breve, sul medio o sul lungo termine, anche perché le tracce di acrilammine che sono state individuate sono più basse di quelle indicate dall’Autorità per la sicurezza alimentare europea.

La prova organolettica: test superato per tutti 

Un ulteriore test ha riguardato la cosiddetta prova organolettica, che ha a che fare con le proprietà di una sostanza che possono essere percepite dagli organi di senso: non solo il sapore e l’odore, dunque, ma anche la consistenza e il colore. Neppure uno dei caffè che sono stati degustati ha messo in evidenza difetti su questo piano.

Caffè in capsule: sì o no?

Bisogna, allora, preoccuparsi della diffusione del caffè in capsule? Per ora non ce n’è motivo: la sola fonte di timori potrebbe essere individuata nel notevole impatto ambientale dei contenitori delle capsule stesse, che quasi sempre finiscono nella raccolta indifferenziata, ma per fortuna i marchi del settore si stanno impegnando a realizzare soluzioni riciclabili e compostabili, in un’ottica sempre più green e improntata alla sostenibilità. Si può continuare a consumare il caffè senza sensi di colpa, insomma, e anzi sapendo che questa bevanda ha molteplici effetti benefici dal punto di vista della salute, sempre che – ovviamente – non se ne abusi. Ma questo vale per qualsiasi alimento o bibita.

Perché il caffè fa bene?

Tra i benefici garantiti dal caffè c’è il rafforzamento della massa muscolare, mentre sono in corso ricerche relative alla sua capacità di prevenire il cancro. Un consumo eccessivo, invece, è da evitare perché può essere fonte di osteoporosi, l’indebolimento delle ossa tipico dell’avanzare dell’età. Anche sotto il profilo estetico un abuso di cafè può dare origine a conseguenze ben visibili: si pensi, per esempio, alle macchie sui denti che diventano gialli.

Bere caffè, ma con moderazione

Un consumo quotidiano di caffè non è certo pericoloso o dannoso, comunque: usando le capsule, poi, si ha la certezza di fare riferimento sempre alle stesse dosi e di non sprecare prodotto. Sul mercato si possono trovare proposte interessanti da parte di un ampio assortimento di marchi, anche italiani: provarli tutti può essere un modo gustoso per individuare il brand che meglio soddisfa i gusti personali, in termini di cremosità, di lunghezza, di colore, di aromi, di sapore, e così via.

Redazione TuttaSalute

Tutta Salute è un sito che ti tiene sempre informato sulle ultime notizie dedicate alla salute.

Lascia un commento

Clicca qui per lasciare un commento

Pubblicità

Pubblicità

unicef

Seguici sui social!

Pubblicità

Pubblicità

Pubblicità

Cinema

Oroscopo


Pubblicità